Egregio Signor

                                                                                                                        Treindl Alois

                                                                                                                        Astrodienst AG

                                                                                                                        Dammstr. 23/ Pf

                                                                                                                        CH- 8702 Zollikon ZH

 

 

 

 

 

 

                                                                                                                        17 Aprile 2002

 

 

 

 

 

 

Egregio Signore,

 

 

 

Suppongo, visto la sua lettera del 10 dicembre 99, che nel 1995 lei ha fatto un cambiamento nei calcoli degli oroscopi polari.

 

Il 27 dicembre 1995 le avevo ordinato 2 oroscopi con le seguenti date:

                              Marlies         11 marzo 1931       ad   Alta   N                  

                              Ferdinand       3 agosto 1927      ad   Hammerfest   N .

 

Le devo contraddire le sue osservazioni, visto che sono il mandante di quelle ordinazioni d’oroscopi, e che le avevo pure pagate. Comunque sia, c’è il fatto che non le avevo ordinato una grafica equivalente, ma bensì una grafica secondo il suo “nuovo cambiamento matematico di modello”, per la quale ho pure pagato.

Questo tra parentesi!

 

Significa dunque che quei 2 oroscopi da me comperati in data 27 dicembre 95 e il 28 agosto 2000, dimostrano delle gravi differenze nell’analisi, che lei qualifica solamente di cambiamento matematico del modello.

 

Per di più, lei mi comunica/ afferma, che al nord del cerchio polare le valutazioni normali delle case non funzionano.

Qui ci si domanda: che cos’è una valutazione normale delle case? Oppure noi potremmo presto affidarci ad un altro calcolo delle case per quelle date al cerchio polare?

 

Trovo molto imprudente paragonare un importante cambiamento d’analisi, il quale ha come conseguenza dei grandi ed eventuali cambiamenti del destino e della vita, ad un cambiamento di modello di vettura, come lei afferma nella sua risposta.

 

Non penso che si possa accettare qualcuno quale professionista se quest’ultimo utilizza dei differenti metodi delle case a seconda dei posti della terra (come ad esempio Astrodata e Cortex) e che, come fa lei, lo cambia d’un anno all’altro, e tutto questo domandando soldi e guadagnandoli, e al quale bisogna negargli qualsiasi competenza professionale.

 

Questo ci mostra chiaramente la qualità delle sue grafiche d’oroscopi e le analisi che ne risultano, come, ad esempio anche quelle d’Astrodata (Claude Weiss), Cortex (IPA- scuola Huber).

 

È pure molto inquietante osservare come, e questo da secoli, in molti rami della storiografia, come pure in quello riguardante l’astrologia, si utilizzano oppure si applicano sempre gli stessi rapporti lontani dalla realtà e dalla verità, come pure dai metodi misantropici.

 

Fra più di 50 differenti metodi delle case (dunque con delle grandi differenze) soltanto 2 offrono delle possibilità d’analisi che corrispondono alla realtà, alla pratica e alla verità.

 

Qui si vede ancora una volta, che il praticante con la sua esperienza di vita, è molto più ricco di sapere che non il teorico.

 

Se utilizziamo le vostre cosiddette normali valutazioni delle case in prossimità dei 2 poli, succederebbe che analizzandoli, che lassù oppure laggiù non esisterebbero, per esempio, né padre, né madre, a seconda delle esperienze di un iniziato.

Sono talmente intelligenti i suoi programmi d’ordinatore, come pure le sue analisi e i suoi risultati!

 

Questo ha come conseguenza il fatto che l’astrologia è apprezzata solamente dagli iniziati, e che venga derisa dal grande pubblico oppure qualificata di ciarlataneria e rigettata come un non-senso, ecc.

 

L’indovino riconosce questo pure nelle stelle.

 

È molto triste ma non è sorprendente il fatto che precisamente io mi debba impiegare alla vera astrologia e all’oroscopia, perdendo molto tempo e soldi, e tutto ciò nell’intento di colmare di sbagli degli astro-capitalisti, e Dio sa, che avrei voluto impiegare il mio tempo in altri modi.

 

                                    Dio chiude gli occhi di fronte alla vergogna ed alla sofferenza

                                    perché il mondo vuol essere imbrogliato.

 

                                             Colui che ha volontà è preso per la mano dal destino,

                                             quelli che resistono sono trascinati dietro.

 

In allegato riceverà pure uno dei suoi grafici d’oroscopo, uno del 29.10.1983 (quando lei ancora si trovava nella Goldauerstrasse, 34 a Zurigo). E questo dovrebbe mostrarle, il fatto che l’autore di quelle righe scritte in tutta fretta, non è un principiante.

 

Sono anni ormai, che faccio osservare che gli oroscopi dell’ordinatore, come pure le analisi d’oroscopi scritte, possano solo in parte soddisfare della testimonianza di un oroscopo, visto che non dispongono del vocabolario e delle nozioni sufficienti per l’analisi, e questo è chiaro per un’astrologo professionale.

 

Pure in un colloquio, il quale offre più possibilità, il vocabolario spesso non è sufficiente, perché questo dipende da chi stabilisce l’oroscopo e dal proprietario dello stesso, e se le possibilità della testimonianza sono – oppure sono state capite dai due.

 

                                                                                                                        Sinceri saluti

 

 

                                                                                                                       

 

astrologo Alois Treindl Zollikon ZH